Luca Bernardo (il medico che gira con la pistola) candidato del centrodestra sindaco di Milano accusa Beppe Sala di non avere fatto nulla contro la movida

Io sono un uomo libero, né destra né sinistra” (cantava Adriano Celentano). Luca Bernardo accusa Beppe Sala per la movida incontrollata sostenendo che Sala sta prendendo soltanto ora provvedimenti. Forse Bernardo dimentica i danni fatti dalla Regione Lombardia sulla sanità (fino all’avvento di Letizia Moratti), dimentica i selfie di Salvini e Meloni gli assembramenti degli ultras leghisti e meloniani fin dalla scorsa estate durante la campagna elettorale per le elezioni regionali dello scorso anno. Dimentica la negazione del covid e lo strizzare l’occhio ai no vax di Salvini e Meloni, il “vogliamo tutto aperto” anche durante il punto più alto della pandemia e tante altre cose. La figura poi di Luca Bernardo (il cui fratello non ha certo un passato adamantino…) sarà poi spiegata ai milanesi. Sia chiaro il sindaco Sala non è esente da errori e non gli ho mai fatto sconti, però Bernardo abbia la compiacenza di stare zitto e di smetterla di fare demagogia. Elencare le scempiaggini dette da esponenti del centrodestra e del centrosinistra nel corso del covid (non parliamo poi dei 5 Stelle alcuni pensano che il covid sia frutto di un complotto demo pluto giudaico massonico dei cinesi con i 10 uomini più ricchi del mondo”) è impossibile a meno che si voglia scrivere un’enciclopedia. A Milano città per la propria storia moderata e prudente queste scempiaggini non attecchiscono.

Ricordo ai milanesi che, per fortuna, esistono altri candidati sindaci, soltanto due di questi candidati non hanno mai detto idiozie sul covid.


Chi sono gli altri candidati sindaco:

Giorgio Goggi (Socialisti e Liberali di Milano)

Gabriele Mariani (Milano in Comune)

Candidato 5 Stelle (ancora da decidere)

Simone Sollazzo (Milano concreta)

Gianluigi Paragone (Italexit Grande Nord)

Mauro Festa (Partito dei gay)

Alessandro Pascale (Partito Comunista)

Bianca Tedone (Potere al Popolo)

Govanni Cafaro (Movimentiamoci Insieme)

Aggiornamento: Giovanni Cafaro si è ritirato, ha usato la lista disabili (e i disabili) solo per candidarsi con Maurizio Lupi, balla coi lupi, il “ragazzo di Baggio che da sempre vive di politica”… Poi potrebbe ritirarsi, anche se smentisce, un altro candidato sindaco, aveva chiesto (lui parvenue senza una storia di fare il capolista di uno storico e glorioso partito, si a Milano ci sono anche i matti che si credono Napoleone ahah).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...